Si chiude sabato 19 marzo, a Pinerolo, il progetto ‘Storia ecologicamente corretta di un ri-fiuto: azioni di tempo libero e ambiente per tutti’ con un evento che vede la partecipazione di tutti gli attori coinvolti

Torre Pellice, febbraio 2022 – Si chiude sabato 19 marzo, a Pinerolo, con un evento importante, il ProgettoStoria ecologicamente corretta di un ri-fiuto: azioni di tempo libero e ambiente per tutti”. Realizzato con il contributo della Fondazione CRT, ha visto il CISS di Pinerolo come capofila, la Cooperativa Testarda e la Diaconia Valdese Valli come partner. Obiettivo del progetto, durato 12 mesi, è stata la promozione dell’inclusione sociale di persone adulte con disabilità ospiti dei Centri Diurni e/o delle Strutture (GEA di Pinerolo, CIAO di Torre Pellice, PEGASO di Vigone, ULIVETO di Luserna S. Giovanni), attraverso la valorizzazione e il potenziamento delle loro competenze e capacità e la condivisione delle attività laboratoriali di tempo libero, con studenti e studentesse di alcuni Istituti Secondari di II grado di Pinerolo (I.I.S. Buniva, I.I.S. Alberti Porro, I.I.S. Prever, CFIQ, Liceo G.F. Porporato).

L’evento, in programma sabato 19 marzo, presso il Teatro Sociale – via Vittorio Veneto, 24 – di Pinerolo (TO) si articola in diversi momenti: il tutto ha inizio alle 17 con l’esposizione di elaborati e racconti delle scuole e dei centri diurni coinvolti nell’arco del progetto che è possibile visionare sino alle 20. Dalle 18 alle 19, va in scena lo spettacolo teatrale OltrelaltrO – a cura della Compagnia I Centri-Fugati, con la regia di Roberto Ferraris, assistente alla regia Arcadia Fiorini e scene e costumi di Silvia Brero. Uno spettacolo che racconta le ‘barriere’ da

superare, da abbattere in cui lo sguardo si spinge ‘oltre’ noi stessi oltre l’apparenza oltre le difficoltà per renderle

innocue insieme: da me a te, dagli attori al pubblico, oltre le differenze, oltre le disuguaglianze, oltre l’indifferenza

OLTRELATRO; spettacolo di inclusione ma soprattutto di condivisione delle barriere nella vita.

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è vivo-meglio-post-890x1024.jpg

Alle 19, studenti e studentesse del CFIQ di Pinerolo (Consorzio Formazione Innovazione Qualità) portano in tavola dei packet aperitif (una proposta golosa e stuzzicante di aperitivo da asporto) da consumare all’esterno, per consentire ai partecipanti di proseguire la serata.

Importante sottolineare che anche le locandine realizzate sia per l’intera serata che per lo spettacolo teatrale sono il frutto della creatività e dell’ingegno dei ragazzi/e ragazze delle classi quarte (4°A e 4°B) del Liceo Artistico dell’Istituto Michele Buniva di Pinerolo. Affiancati dalla figura di un grafico e di un’esperta di comunicazione della Diaconia Valdese Valli, e seguiti dai rispettivi professori, hanno dato voce grafica all’evento di chiusura del progetto Vivo Meglio. I lavori, tutti assolutamente degni di nota, sono stati scelti dai partner del progetto:

Denise Lizzano per la 4°A e Cecilia Gurrieri per la 4°B.

L’ingresso è gratuito ed aperto a tutti/e ma, nel pieno rispetto delle normative vigenti anti-covid, è necessario possedere il SuperGreen Pass e prenotare,scrivendo a [email protected]

Per maggiori informazioni, è possibile consultare i siti

www.xsone.org | www.giovanieterritorio.org

FB – XSONE | Diaconia Valdese Giovani e Territorio

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è oltrelaltro-post-890x1024.jpg